Armi nel negozio e droga in casa, arrestati padre e figli

Sono accusati di detenzione di armi clandestine, detenzione e spaccio di stupefacenti e minaccia a pubblico ufficiale
Catania, Archivio

PALAGONIA. Un barbiere di 63 anni Gaetano Russo, e i suoi due figli Giuseppe, di 31, e  Antonino, di 28, sono stati arrestati dai carabinieri a Palagonia, in provincia di Catania dopo che nell'esercizio commerciale hanno trovato due pistole calibro 7,65 con relativi caricatori e quattro proiettili, una delle quali con la matricola cancellata, 112 proiettili calibro 7,65, 50 proiettili calibro 6,35, tre fondine per pistola ed un passamontagna.
Sono accusati di detenzione di armi clandestine, detenzione e spaccio di stupefacenti e minaccia a pubblico ufficiale.
Successivamente, in un casolare di campagna nella disponibilità dei figli dell'uomo hanno trovato 254 grammi di marijuana e numerosi semi della stessa sostanza stupefacente. Nelle loro abitazioni poi hanno trovato altri 117 grammi di marijuana, una dose di cocaina e un bilancino di precisione. Le armi, le munizioni e la droga sono stati sequestrati. Antonino e Giuseppe Russo sono stati rinchiusi nel carcere di Caltagirone. Il padre è stato posto agli arresti domiciliari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X