Assalto al bancomat dell'università: due fermi

Si tratta degli ultimi due componenti della banda di otto persone che lo scorso settembre presero di mira in pieno giorno il bancomat della facoltà di giurisprudenza
Catania, Archivio

CATANIA. Sono stati fermati dalla squadra mobile della Questura di Catania gli ultimi due presunti componenti della banda di 8 banditi che il 1 settembre scorso presero d'assalto il bancomat della facoltà di Giurisprudenza dell'università di Catania. Sono Luciano Viglianesi, di 38 anni, e Carmelo Abate, di 28. I provvedimenti sono stati emessi dalla Procura.
Un assalto al bancomat della Montepaschi di Villa Cerami avvenne in pieno giorno, con la sede d'ateneo piena di studenti, e fu sventato da agenti della squadra mobile che arrestarono sei persone. Durante la concitata operazione la polizia sparò dei colpi di pistola in aria, a scopo intimidatorio, tra studenti e personale che fuggivano.
I componenti della banda erano arrivati a Villa Cerami con un fuoristrada, un Nissan Terrano risultato rubato, e con diverse moto. Alcuni di loro fecero irruzione nella sede della facoltà, con indosso caschi e passamontagna, ma furono stati notati da una pattuglia della squadra mobile che chiese rinforzi ed intervenì subito. Agenti di polizia esplosero dei colpi di
pistola in area e forarono un copertone del fuoristrada per impedire l'eventuale fuga dei banditi, che avevano già divelto il bancomat con l'obiettivo di caricarlo sul Terrano.
Ma i ladri, di età compresa tra i 30 e 60 anni, furono bloccati dalla squadra mobile: cinque subito e un sesto dopo un inseguimento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X