Edili, in 10 mesi persi 2.500 posti

Il segretario della Uil Angelo Mattone ha illustrato la "mappa della crisi". In calo del 15 per cento anche i salari

CATANIA. Sono 2.500 i posti persi nel settore dell’edilizia nella provincia etnea negli ultimi dieci mesi del 2012 (30 per cento della forza lavoro e 15 per cento del monte salari), i contratti di solidarietà annunciati da Auchan mentre per i mille lavoratori della Aligrup il futuro resta incerto. E ancora i 5 mila forestali catanesi cui viene negato il diritto alle giornate previste per legge, i 12 esuberi annunciati da Air Liquide.
La vertenza Catania oggetto della riflessione della segreteria territoriale della Uil, nel corso della quale il segretario generale Angelo Mattone ha tracciato la mappa della crisi, con il contributo di Cesira Ieni, Salvo Bonaventura, Francesco De Martino, Rosario Laurini, Nino Marino, Fortunato Parisi, Stefano Passarello. I dati sul Giornale di Sicilia in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X