Il sindaco di Acireale: dimenticato il sisma 2002

Garozzo: "Non sono stati assicurati i finanziamenti, così come sarebbe stato doveroso e, soprattutto, il terremoto che ha interessato il territorio etneo è uscito dall'agenda delle priorità"
Catania, Archivio

ACIREALE. «Purtroppo, il dato rilevante di questo decennale è questo: la calamità è stata dimenticata». Lo afferma in una nota il sindaco di Acireale in occasione dei dieci anni dal sisma che colpì alcuni centri abitati del Catanese. «Non sono stati assicurati i finanziamenti, così come sarebbe stato doveroso - ha aggiunto Garozzo - e, soprattutto, il terremoto che ha interessato il territorio etneo è uscito dall'agenda delle priorità, a dispetto delle municipalità che, dando esempio di buona amministrazione, hanno svolto le attività di rientro dal sisma nei singoli comuni con attenzione e celerità».    

«Non credo - ha continuato Garozzo - che la crisi degli ultimi anni possa giustificare mancata attenzione, forse rivolta verso altre popolazioni che di certo hanno bisogno dell'intervento dello Stato e della propria regione, ma altrettanto avrebbe dovuto essere per le nostre popolazioni». «Aver completato comunque una parte della ricostruzione - ha aggiunto - è sicuramente dato significativo ma a dieci anni dal sisma non possiamo non richiamare tutte le istituzioni su in dato certo e incontrovertibile: la copertura finanziaria promessa integralmente non è stata mantenuta». «E le municipalità - ha concluso Garozzo - la chiedono, continuano a chiederla a gran voce: intendiamo proseguire la battaglia perchà in una zona altamente sismica non si dica dopo che forse si poteva fare prevenzione prima».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X