Fu vittima di un agguato, impenditore torna al lavoro

Francesco Carlino, lo scorso 30 maggio, venne ferito per questioni legate all'aggiudicazione dell'appalto per una spiaggia libera del lungomare Plaia di Catania
Catania, Economia

CATANIA. È tornato alla guida della sua azienda, la Italia grande eventi, Francesco Carlino,  l'imprenditore catanese rimasto vittima il 30 maggio scorso di un agguato per l'aggiudicazione dell'appalto per la gestione di una delle spiagge libere del lungomare Plaia. Lo rende noto Confindustria dopo un incontro con il titolare della società, durante il quale il presidente Domenico Bonaccorsi gli ha «espresso a nome di tutti gli industriali solidarietà e vicinanza, assicurando  il necessario supporto dell'associazione alla piena ripresa dell'attività».    


«Mai come in  questo momento - ha detto Bonaccorsi - è utile e giusto stare accanto a un imprenditore che ha pagato di persona il prezzo della legalità e della correttezza, in un settore dominato evidentemente per anni  da interessi opachi. Il nostro auspicio forte è quindi  indirizzato anche alle istituzioni, perchè possano  creare quella rete di solidarietà concreta - ha concluso Bonaccorsi - necessaria a non scoraggiare chi continua, nonostante tutto, a operare e produrre nel territorio rispettando le regole».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X