Sud Condotti, operai licenziati minacciano il suicidio

La protesta, che verte anche su presunte irregolarità nelle buste paga, avviene sulla strada statale 192, Catania-Enna, in territorio di Motta Sant'Anastasia. Sul posto sono presenti i carabinieri

CATANIA. Tre dei cinque operai che sono stati licenziati dalla Sud Condotti, impresa che lavorava per conto di una società che aveva un subappalto della Snam, sono saliti sul tetto di un capannone del cantiere base e minacciano di lanciarsi nel vuoto o darsi a fuoco utilizzando una tanica di benzina che hanno con loro. La protesta, che verte anche su presunte irregolarità nelle buste paga, avviene sulla strada statale 192, Catania-Enna, in territorio di Motta Sant'Anastasia. Sul posto sono presenti i carabinieri

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X