Acireale, petizione dei cittadini per avere una farmacia

Gli abitanti della frazione di Stazzo hanno inviato la lettera all’assessorato regionale alla Salute, al sindaco di Acireale e al commissario dell’Asp Catania
Catania, Archivio

ACIREALE. La frazione acese di Stazzo chiede una farmacia. Lo fa con una petizione avviata dai residenti della frazione, che sottolineano come nel centro balneare, che soprattutto in estate vede quadruplicata la propria popolazione, manchi anche solo un presidio medico.

Nella petizione viene messa in evidenza anche la continua crescita nel paese di strutture ricettive di tipo non alberghiero, come case vacanza e Bed&Breakfast, il che rende necessaria l'installazione di un presidio per la distribuzione dei farmaci (come, tra l'altro, previsto anche dal piano di potenziamento del servizio previsto dal programma di liberalizzazioni deciso a Roma. La petizione è stata indirizzata all’assessorato regionale alla  Salute, al sindaco di Acireale e al commissario dell’Asp Catania.

"Abbiamo previsto l'apertura di una farmacia che serva le frazioni marinare di Santa Maria La Scala, Santa Tecla, Stazzo e Pozzillo inferiore - afferma il sindaco Nino Garozzo - E’ una scelta a favore di quei cittadini ma anche di razionalizzazione nel territorio privilegiando quindi, come scelta di fondo, il servizio nelle frazioni e nelle aree attualmente scoperte".

RA. MU.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X