Uiltucs, ok a concordato preventivo

Il Tribunale di Catania ha confermato di avere acquisito gli atti relativi alla vertenza Aligrup, che gestisce i supermercati Despar e interessa 1.600 lavoratori

CATANIA. Il Tribunale di Catania ha  confermato di avere acquisito gli atti relativi alla vertenza  Aligrup, che gestisce i supermercati Despar e interessa 1.600  lavoratori. Lo ha reso noto la Uiltucs Sicilia, aggiungendo che  l'azienda «è stata autorizzata a procedere al concordato  preventivo cosiddetto in bianco, ovvero senza preventiva  definizione di un piano, per la salvaguardia delle attività  commerciali» e che i liquidatori delle società «in sostanza  sono stati autorizzati dal tribunale a cedere o concedere in  affitto sin da subito 22 punti vendita Aligrup e cinque della  K&K».     «Tale concordato preventivo - ossrva inoltre il sindacato -  è destinato a riempirsi di contenuti man mano che le imprese  manifesteranno interesse all'acquisizione di punti vendita e  andranno a sottoscrivere gli accordi definitivi con i  liquidatori». «Dire che siamo soddisfatti è una forzatura -  spiega il segretario della Uiltucs Sicilia Pietro la Torre -  considerato il dramma vissuto da tantissimi lavoratori in cui la  parola fine deve ancora essere scritta. Ma questo risultato ci  spinge a batterci fino alla fine per salvare il numero più alto  possibile di dipendenti». «L'abbandono delle previsioni di cui  alla legge 182, ovvero riguardanti la ristrutturazione del  debito - ha proseguito La Torre - appare un fatto certamente  positivo perchè impedisce che le istanze di fallimento  presentate abbiano corso e quindi evita lo scenario che più  temevamo con riferimento alla salvaguardia dei livelli  occupazionali». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X