Acireale, prorogati i contratti dei precari del Comune

Buone notizie per i 281 dipendenti ex Asu e ex Puc: la giunta ha deliberato la prosecuzione per il 2013
Catania, Archivio

ACIREALE. Per un altro anno, i precari del Comune di Acireale potranno dormire sonni tranquilli. La giunta comunale ha infatti deliberato la prosecuzione dei contratti del personale a tempo determinato per l’anno 2013, prevedendo la spesa del 20 per cento complessivo a carico del Comune, pari a 117mila euro (e provvedendo a inviarla alla Regione Siciliana per la copertura finanziaria del restante 80 per cento) "come - sottolinea il sindaco Nino Garozzo - del resto previsto da una recente circolare regionale".
Buone notizie, quindi, per i 281 dipendenti precari ex Asu e ex Puc che rimpinguano l'organico del Comune, e ai quali il sindaco aveva preannunciato quest provvedimento già qualche settimana addietro: "Questa delibera - spiega ancora il primo cittadino - costituisce occasione di serenità per molte famiglie, fiducia nelle istituzioni per gli impegni che queste assumono". Adesso la palla passa alla Regione che, entro il prossimo 31 dicembre dovrà confermare la copertura finanziaria per la parte di propria competenza: "Ai nostri dipendenti - conclude Garozzo - auguriamo buon lavoro nell'interesse generale del Comune”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X