Trecastagni, impennata criminale

Da una settimana i carabinieri sono mobilitati nel territorio per fare fronte ad una improvvisa escalation criminale, che sta generando paura, soprattutto negli anziani
Catania, Archivio

TRECASTAGNI. Trecastagni, impennata criminale. Da una settimana, circa, i carabinieri del comando Stazione e i militari dell’Arma del Nucleo operativo della compagnia di Acireale sono mobilitati nel territorio per fare fronte ad una improvvisa escalation criminale, che sta generando paura, soprattutto negli anziani.

Andando a ritroso, l'ultimo spunto di cronaca è quello relativo all’asslato di un appartamento nella centralissima piazza Marconi, ad una coppia di ultraottantenni. Due donne, in pieno giorno, spacciandosi per funzionarie di un non precisato istituto di previdenza, sono entrate in casa dei due anziani, chiedendo di visionare i libretti della pensione con la scusa di "verificare l’applicazione di recenti normative".

I due coniugi hanno tirato fuori i loro libretti e proprio in quel momento una delle truffatrici ha improvvisato un bisogno fisiologico, per cui mentre gli anziani la mettevano a sua agio e lei interloquiva con loro su problemi di natura legislativa, la complice in un battibaleno messeva a soqquadro l’appartamento. Concluso il raid le truffatrici hanno tolto il disturbo. Andati in camera da letto per posare i rispettivi libretti pensionistici la scoperta del furto di 500 euro per le spese correnti.

Sempre nella zona, questa volta in corso Europa, ignoti hanno tentato di svaligiare nottetempo un negozio che vende costosissime attrezzature per l'agricoltura, nel mirino per la seconda volta nel giro di poche settimane. I ladri «armati» di «auto-ariete» hanno tentato di abbattere la saracinesca dell’ingresso del negozio, creando tanto di quel fragore, che alla fine hanno svegliato quasi tutti gli abitanti della zona e sono stati costretti alla fuga.

A pochi metri, in via principe Umberto, angolo con via Regina Elena, sempre con il metodo dell' "ariete", è stato assaltato un centro scommesse. Anche in questo caso, i malviventi sono stati messi in fuga dal rumore causato dallo spacco delle vetrata.

A piazza Sant'Alfio è andato a segno, invece, il furto nell'appartamento dei genitori di un ex assessore comunale di Trecastagni.

In contrada Tre Monti, favoriti dall'oscurità, sono stati rubati tutti i coperchi metallici dei pozzetti eletrici della rete d’illuminazione pubblica

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X