Acireale, pedone travolto e ucciso

Carmela Altadonna, 82 anni, doveva raggiungere casa. Per questo ha attraversato la Statale «114». Ad investirla una Fiat Panda
Catania, Archivio

ACIREALE. Ancora sangue sulle strade extraurbane della provincia catanese. In particolare dopo la morte della coppia di fidanzati catanesi, che hanno perso la vita schiantandosi contro un Tir sulla Catania-Ragusa, mentre stavano per raggiungere il capoluogo ibleo, torna a mietere vittime un0altra arteria ad alto rischio: la Statale 114, che nel territorio acese, in uno dei suoi punti al elevata pericolosità ha fatto registrare la morte di un pedone. Nella doppia curva che attraversa l'abitato di San Giovanni Bosco, una donna di ottantadue anni, residente nella frazione acese, Carmela Altadonna, è stata falciata mentre attraversava la strada. Complice dello scontro, a quanto pare, è stata questa volta l'oscurità, che, a sentire l'automobilista alla guida della Fiat Panda, che ha investito il pedone, avrebbe impedito all'uomo al volante di vedere l'anziana signora mentre attraversava. Lo scontro è avvenuto nella tarda serata di lunedì: Carmela Altadonna stava attraversando la strada e si trovava, a quanto pare, più o meno a metà del percorso, quando è arrivata improvvisamente l'utilitariache l'ha travolta. Il tratto di strada, privo d'illuminazione, avrebbe tratto in inganno l'automobilista che, comunque, cosa rara in questi casi, si è fermato per cercare di prestare soccorso alla donna ferita. Pare che lo stesso si sia accorto dell'incidente solo a seguito del rumore di "qualcosa" che aveva urtato il parafango della sua auto. Vani i soccorsi dell’equipe medica del «118», giunta sul posto nel tentativo di prestare aiuto al pedone a terra. Per rilevare l’incidente mortale, sul posto è intervenuta una pattuglia della Polizia locale. Sul conto dell’automobilista pende l’accusa di omicidio colposo. Gli agenti della Polizia locale hanno altresì accertato che la vettura al momento del sinistro era sprovvista di copertura assicurativa, per cui la situazione rischia di aggravarsi non poco per il conducente della Fiat Panda. Non è la prima volta che la Statale «114» sia teatro di gravissimi incidenti: i punti a rischio del territorio acese sono quelli di bivio Samperi, nei pressi della frazione di Santa Maria delle Grazie, e, per l’appunto, il tratto che attraversa San Giovanni Bosco.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X