Paterno', senza luce e riscaldamenti la scuola Marconi

La scuola è stata nel mirino dei ladri appena qualche giorno addietro. Hanno scavato dei mini-tunnel nel terreno che costeggia l'edificio per appropriarsi di 400 metri di cavi di rame
Catania, Archivio

PATERNO'. Hanno scavato dei mini-tunnel a ridosso della scuola Falconieri di via Gaudio, che ospita le classi dell'infanzia della «Marconi» per andare a caccia di oro rosso. La scuola è stata nel mirino dei ladri appena qualche giorno addietro. Adesso mancano sia i tubi dell’impianto di riscaldamento, che i cavi dell’elettricità, in barba al sistema di allarme.

Per appropriasi del rame rimasto, i ladri hanno praticato dei buchi, nel terreno in cemento armato che costeggia l'edificio sotto il quale scorrono i cavi. Dopo il raid si della notte tra martedì e mercoledì (con una sega elettrica, hanno tranciato i tubi in rame che corrono lungo il corridoio dell'ala est), adesso hanno portato via i 400 metri di cavi che collegano il box cabina, all'esterno della scuola al quadro generale, cavi che correvano interrati.

Ieri gli scolari sono rimasti a casa. "Nessuno ha capito che la scuola è di tutti - afferma sdegnata Nunzia Mazzarino, dirigente della Marconi - È impossibile che nessuno abbia visto o sentito". O.C.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X