Il Comune demolisce ex stalla confiscata alla mafia

Si trova nel rione San Cristoforo, al suo posto sorgerà una piazzetta

CATANIA. E' in corso di demolizione, da parte dell'amministrazione comunale, la costruzione abusiva adibita a stalla e ricovero attrezzi, in via Caprera, nel rione San Cristoforo, a Catania confiscato alla mafia e consegnato all'Ente nel 1999. Al posto del rudere, di circa 70 metri quadrati, sarà realizzata un piazzetta.
I lavori di demolizione, affidati ad operai delle Manutenzioni Comunali e ad una ditta specializzata, sono costati al Comune circa 15mila euro. All'avvio dei lavori, che si protrarranno ancora per due giorni, era presente il sindaco Raffaele Stancanelli e durante la mattinata sul posto si sono recati anche il procuratore della Repubblica Giovanni Salvi e il procuratore aggiunto Giuseppe Toscano.
"Quanto avviene oggi ha una valenza non solo simbolica ma anche concreta - ha detto Stancanelli - perché l'immobile è stato realizzato con una copertura in amianto con rischi per la salute dei cittadini. Un segnale di legalità forte e chiaro di tutte le istituzioni per lottare concretamente la mafia e le organizzazioni criminali anche con il controllo del territorio e che ancora una volta ci vede in prima linea. Proseguiamo in questa azione di legalità - ha concluso il sindaco - fatta di gesti e atti concreti e non di parole, che ci sta vedendo recuperare alla legge situazioni che da tempo erano rimaste sospese".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X