Malattie neurologiche: «Ogni anno 1.600 casi»

CATANIA. Nel Catanese si registrano 1.600 casi di ictus, trombosi e emorragia cerebrale, destinati ad aumentare ogni anno. “Questi pazienti, curati nelle Stroke Unit, aumentano con l’avanzamento dell’età – spiega Antonino Pavone, primario del reparto di Neurologia del «Garibaldi» a margine della decima edizione del: Mediterranean neuroscience congress, organizzato in collaborazione con l’Università degli studi di Pavia – a causa dell’aumento delle patologie degenerative e vascolari”.
A ottobre la Stroke Unit del «Garibaldi» è entrata nella rete regionale di secondo livello, una scelta che premia la bassa mortalità, del 4,5%, rispetto alla media nazionale. Quest’anno il congresso è dedicato alle patologie del sistema nervoso centrale e periferico che ancora oggi resistono al progresso della scienza come il Parkinson, l’Alzheimer, la sclerosi multipla, la Sla, ecc.. “I pazienti che soffrono di epilessia, circa 10 mila in tutta la provincia sono, invece, stabili. C’è sempre un miglioramento delle cure ma c’è anche il 25-30% dei pazienti che nonostante le cure presentano sempre delle crisi”.
Per imparare a convivere serenamente con i malati di epilessia il reparto di Neurologia ha organizzato un concorso grafico pittorico insieme alla preside della scuola “Verga–Falcone” di Acicastello, Maria Castiglione. Anche i casi di sclerosi multipla aumentano di anno, in anno. “Aumentano perché aumentano i casi asintomatici per via dell’affinamento delle procedure diagnostiche”, spiega il primario. “le nuove terapie permettono un rallentamento del percorso della malattia e consentono meno produzione di anticorpi”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X