Acireale, da giugno arriva la tassa di soggiorno

Si tratta di un’aliquota aggiuntiva per chi verrà nella città delle terme da turista. Dure critiche dall’opposizione
Catania, Archivio

ACIREALE. La città di Aci e Galatea avrà da giugno la tassa di soggiorno. Un'aliquota aggiuntiva per coloro che verranno in città da turisti, e che costituirà un ulteriore incasso per il Comune, che permetterà di sbloccare risorse per altri capitoli di spesa, specie i più onerosi come, per esempio il Carenvale. Lo ha stabilito il Consiglio comunale, che ha votato l'istituzione della nuova tassa a risicata maggioranza: 15 voti sui 22 presenti, con il "sì" di Pdl e Udc e il "no" scontato delle opposizioni, Pds e Acireale Futura.

La scelta di fare partire la nuova tassa da giugno è stato un modo di venire (parzialmente) incontro alle esigenze degli albergatori, che avendo già venduto pacchetti alle agenzie di viaggio per tutto il 2013 senza la Tassa di Soggiorno, avrebbero dovuto versare di tasca propria la differenza, con tutte le conseguenze facilmente immaginabili. proprio su questo punto si sono concentrate le rimostranze dell'opposizione: "La tassa - afferma Salvo Seminara del Pds - costituirà, con Imu e Tarsu, un oneroso balzello in più per gli imprenditori del settore alberghiero, col rischio che si possano avere ripercussioni sui livelli occupazionali per i lavoratori acesi del settore e sul suo indotto. Rischi la cui responsabilità si è assunta con tale decisione, l'Amministrazione ed i consiglieri che l' hanno sostenuta".

Naturalmente diverso il punto di vista dell'amministrazione: "E' una soluzione ragionevole, che tiene conto anche delle esigenze degli albergatori - afferma il sindaco Nino Garozzo - E’ una tassa per i turisti che albergheranno ad Acireale, e non per i cittadini. Per le somme dobbiamo fare delle proiezioni, credo che l’importo del ticket dovrà aggirarsi su circa 2 euro" "Si tratta di fondi che verranno reinvestiti sul turismo cittadino" aggiunge l'assessore al Turismo Nives Leonardi. La tassa non si applicherà ad alcune categorie, come ad esempio gli studenti universitari o ai tesserati non acesi delle società sportive cittadine.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X