Giarre, il sindaco senza maggioranza

Il consigliere comunale Leo Patanè eletto nella civica Giarre Città libera nelle passate amministrative, nel corso dellultima seduta del Consiglio ha annunciato di tornare all'opposizione. Guai per Teresa Sodano

GIARRE. Il consigliere comunale Leo Patanè eletto nella civica Giarre Città libera nelle passate amministrative, nel corso dellultima seduta del Consiglio ha annunciato di tornare all'opposizione. Teresa Sodano a questo punto non può più contare sulla megamaggioranza "bulgara" (18 su 20), che l'ha sostenuta all’indomani del voto amministrativo. Adesso può contare solo su 9 consiglieri, mentre i restanti 11 valutano di volta in volta l’operato del primo cittadino, che recentemente ha superato perfino lo scoglio della mozione di sfiducia. Leo Patanè, vicino all'assessore Nicola Gangemi, ha così motivato la sua scelta: "Dopo un lungo periodo di opposizione, ho voluto esprimere un pò di fiducia all'amministrazione entrando nella maggioranza per dare il mio contributo per una migliore e più efficiente azione amministrativa. Il sindaco, in modo autoritario, ha spesso assunto decisioni in maniera unilaterale ed autarchica. Mi sono opposto all'aumento delle aliquote Imu e alla determina, ha fatto sì che ha raddoppiato la tariffa del servizio idrico. Avevo sperato, che venisse ridiscussa la scandalosa convenzione tra il sindaco e la Giarre parcheggi, ma ad oggi il problema non è stato ancora risolto. Ecco perché ho maturato la decisione esternandola nella seduta successiva all'approvazione del bilancio di previsione per evitare il rischio dello scioglimento del Consiglio con la conseguenza di vedere applicate dal Commissario già nominato maggiori tassazioni". 


M.P

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X