Massi sui binari per non andare a scuola: due denunce a Linguaglossa

Due ragazzi di 16 anni sorpresi dai carabinieri lungo la Ferrovia Circumetnea. Altri ragazzi sono riusciti a fuggire
Catania, Archivio

LINGUAGLOSSA. Due ragazzi di 16 anni sono stati denunciati dai carabinieri per attentato alla sicurezza dei trasporti dopo che ieri sera sono stati sorpresi a Linguaglossa, in provincia di Catania, a mettere massi sui binari della Ferrovia Circumetnea. L'avrebbero fatto per avere una valida giustificazione per assentarsi da scuola, alla quale si recano utilizzando il treno. I due minori sono stati bloccati all'altezza di un passaggio a livello lungo la Provinciale 59IV della linea Randazzo-Riposto. Erano insieme ad altri ragazzi che, alla vista dei militari, sono riusciti a fuggire. Non è la prima volta che vengono collocati massi sui binari della ferrovia. L'ultimo episodio risale alla mattina dell'11 gennaio, quando il personale della Fce segnalò che il macchinista del treno, mentre percorreva la tratta Randazzo-Riposto, aveva fatto appena in tempo a fermare il locomotore davanti a un cumulo di pietre e materiale ferroso, collocato di notte da ignoti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X