Riposto, tenta di dare fuoco alla moglie: arrestato

Dopo una colluttazione, la donna 49enne è riuscita a fuggire: in passato era stata vittima di violenze fisiche mai denunciate. Trovato riparo in casa di una vicina ha avvisato il 112

RIPOSTO. Ha cosparso di benzina la moglie, mentre dormiva, con l'obiettivo di darle a fuoco in preda a un raptus di gelosia, ma la donna si è svegliata e, dopo una colluttazione, è riuscita a fuggire. È accaduto la notte scorsa a Riposto dove i carabinieri hanno arrestato per tentativo di omicidio un 50enne. La donna, 49 anni, in passato era stata vittima di violenze fisiche mai denunciate. Trovato riparo in casa di una vicina ha avvisato il 112. Ai carabinieri l'uomo ha reso confessione. L'aggressione è avvenuta la notte scorsa, intorno alle due, quando l'uomo, un muratore, ha tentato di dare a fuoco alla moglie mentre dormiva. L'ha cosparsa di liquido infiammabile, della benzina che aveva in una bottiglia di plastica, in preda a un raptus di gelosia. Ma non è riuscito a darle fuoco perchè la donna, sentendosi bagnata, si è svegliata ed è riuscita a fuggire dopo una colluttazione col marito. La 49enne ha trovato riparo da una vicina di casa da
dove sono stati allertati i carabinieri. Secondo quanto emerso dalle indagini dei militari dell'Arma,
già in altre occasioni la donna era stata vittima di violenze da parte dell'uomo, sempre per gelosia. L'uomo era solito picchiare la moglie con schiaffi e pugni, procurandole lesioni di vario genere, mai denunciate, però, a causa del timore di più gravi ritorsioni. Il marito, sentito dagli investigatori, ha confessato quanto accaduto, confermando la versione fornita dalla moglie, ed è stato arrestato per tentativo omicidio. La bottiglia di plastica contenente il liquido infiammabile, il pigiama indossato dalla donna e le lenzuola imbevute di benzina sono stati sequestrati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X