"Appalto illogico", condannato ex dirigente della Provincia

Dopo la sentenza della Corte dei Conti, Alfio Basile, 70 anni, dovrà risarcire 113 mila euro. “Illogica ed immotivata” la scelta di affidare il servizio di brokeraggio all’offerente che chiedeva i più alti compensi
Catania, Archivio

PALERMO. La sezione giurisdizionale della Corte dei conti ha condannato Alfio Basile, 70 anni, ex dirigente del II Dipartimento 3 servizio Appalti e contratti della Provincia regionale di Catania a risarcire 113 mila euro. Basile è stato riconosciuto responsabile del danno erariale causato con l'affidamento dalla determina dirigenziale con la quale, nel 2006, aveva affidato alla Europe Broker srl un incarico professionale di assistenza, consulenza, gestione del programma assicurativo globale della Provincia. I giudici hanno stigmatizzato come «palesemente illogica ed immotivata» la scelta di affidare il servizio di brokeraggio «all'unico offerente che chiedeva in cambio alti compensi» e l'imputato non è riuscito a dimostrare che «le scelte alternative e contrarie agli usi di mercato dallo stesso prese avrebbero portato guadagni o, quanto meno, non avrebbero aggiunto costi, per l'amministrazione». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X