"Eco punti", a Riposto si passa da quattro a dieci

Ognuno avrà batterie di contenitori per la raccolta differenziata suddivisi per tipologia
Catania, Archivio

RIPOSTO. «Ampliare sul territorio di Riposto il progetto degli ”eco punti”, con dieci nuove postazioni, ricadenti rispettivamente in dieci aree differenti, con batterie di contenitori destinati alla raccolta differenziata (suddivisi per tipologia) e proseguire con monitoraggi utili a garantire un efficace funzionamento del servizio».
Sono questi, per grande sintesi, i temi che sono stati trattati nel corso dell’incontro che si è svolto nella sede dell’Ato Joniambiente tra Antonello Caruso, componente del Collegio dei Liquidatori dell’Ato; Giulio Nido, dirigente tecnico della Joniambiente, il sindaco di Riposto, Carmelo Spitaleri e Gregorio Alfonzetti dell’Ufficio tecnico comunale.  «Gli ”eco punti” dislocati nella cittadina marinara - spiegano di dirigenti dell’Ato - attualmente sono quattro - Di concerto con l’amministrazione, però, si è deciso di portarli a dieci. Nei giorni scorsi il Comune di Riposto ha versato la propria quota concordata in occasione dell’ultima assemblea dei soci mantenendo, di fatto, l’impegno preso. Tuttavia per questo Ato permane una grande difficoltà di gestione del servizio anche alla luce dell’oggettiva carenza economica, che dipende dagli altri comuni dell’ambito territoriale. I mancati versamenti dovuti da parte di molti dei Comuni dell’Ato Ct 1, infatti, creano non poche difficoltà anche per il conferimento dei rifiuti nelle discariche».
 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X