Giallo di Valentina Salamone, il Gup ascolta le tesi dei periti

L'imputato, Nicola Mancuso, 30 anni è ritenuto uno degli autori dell'assassinio della diciannovenne di Biancavilla
Catania, Archivio

CATANIA. È previsto che si svolta nella tarda mattinata di oggi l'incidente probatorio relativo all'omicidio di Valentina Salamone, che vede imputato Nicola Mancuso, il trentenne adranita ritenuto uno degli autori dell'assassinio della diciannovenne di Biancavilla. Il gip Francesca Cercone, oggi, avrà modo di valutare esattamente cosa sia successo quella sera di luglio dentro la villetta di Adrano. Intanto il collegio difensivo di Nicola Mancuso, composto dagli avvocati Salvo Burzillà e Rosario Pennisi, ha inoltrato richiesta al Tribunale del riesame di scarcerazione del proprio assistito. "Siamo convinti dell'estraneità del nostro cliente - dice l'avvocato Salvò Burzillà - per cui la nomina da parte nostra dei periti chiamati a confutare la tesi dell’accusa mira ad accertare cosa sia avvenuto realmente quella maledetta sera e potere dimostrare l'innocenza del nostro assistito". O.C.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X