Accusato di palpeggiare alunni, insegnante condannato a sei anni

Manlio Elia, maestro all’elementare "Edmondo De Amicis", è stato condannato con una sentenza emessa dal Gup Anna Maggiore

CATANIA. Un insegnante della scuola primaria Edmondo de Amicis di Catania, Manlio Elia, è stato condannato a sei anni di reclusione per "atti sessuali con minorenni", perché ritenuto colpevole di avere palpeggiato alcuni suoi alunni. La sentenza, scrive il quotidiano La Sicilia, è stata emessa ieri dal Gup Anna Maggiore, a conclusione del rito abbreviato, accogliendo le richieste del pm Agata Consoli. L'insegnante, con trascorsi sportivi e teatrali noti in città, era apprezzato da insegnanti e genitori dei ragazzi, e questo, si legge nella sentenza "gli consentiva di lasciarsi andare a palpeggiamenti sugli alunni più fragili e problematici, grazie alla stima e fiducia di cui godeva - rileva il Gup - e alla indifferenza dei colleghi, alcuni dei quali, nonostante le evidenze probatorie, lo hanno difeso ritenendo che fossero i bambini a non essere credibili". Le indagini erano state avviate dopo la denuncia di genitori di alcuni alunni, che si sono costituiti parti civili nel procedimento. "Non è una sentenza ma un incidente di percorso - afferma il legale dell'insegnate, l'avvocato Enzo Trantino - e presenteremo ricorso in appello perché siamo certi che la tesi, assolutamente infondata, non può reggere nel secondo grado di giudizio".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X