Energia dagli agrumi, Coca Cola finanzia un progetto siciliano

La Fondazione dell’azienda investe un impianto-pilota per trasformare in biomasse gli scarti della lavorazione
Catania, Economia

CATANIA. The Coca-Cola Foundation, associazione no profit della multinazionale di Atlanta, finanzierà un progetto del Distretto agrumi di Sicilia di ricerca industriale sul pastazzo, lo scarto della lavorazione degli agrumi che, trasformato in biomassa, verrà destinato alla produzione di energia. Lo ha reso noto la presidente del Distretto Federica Argentati, alla quale nei mesi scorsi The Coca-Cola Italia aveva rivolto un invito a presentare una proposta di valorizzazione delle produzioni agrumicole siciliane.
Appena una settimana fa, il Distretto degli Agrumi di Sicilia, insieme ad altri sette analoghi consorzi delle eccellenze siciliane (cereali, pesca, carni, pollame, formaggi, dolce e fico d’India), aveva minacciato la Regione di voler mollare tutto e restituire i decreti di riconoscimento per non avere impegnato risorse concrete per valorizzare le produzioni siciliane degli otto distretti e di lasciarsi sfuggire la grande opportunità del Po Fesr 2007-2013. Il comparto agroalimentare siciliano aveva a disposizione ben 140 milioni. Miracolosamente i soldi adesso ci sono. Arrivano d’oltreoceano. Da Atlanta addirittura, capitale della più celebre bevanda con le bollicine.
LA VERSIONE INTEGRALE DELL’ARTICOLO SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X