Matteo Salvini in visita a Caltagirone Il leader della Lega contestato dai No Muos

CALTAGIRONE. Il leader della Lega Matteo Salvini - in visita a Caltagirone - è stato contestato da una ventina di aderenti alle associazione No Muos. I manifestanti hanno scandito slogan contro Salvini mentre il segretario della Lega era a Villa Minerva, una struttura solitamente utilizzata anche da esponenti dell'associazionismo. Salvini ha lasciato la sede scortato da polizia e carabinieri.



Alcuni punti trattati da Salvini in Sicilia.


INCHIESTA RUBY. «Basta, penso che gli italiani ne abbiano le scatole piene. La giustizia spenda i soldi per altro Berlusconi è stato sconfitto politicamente. Questi sono processi che costano milioni di euro e che non interessano a nessuno. Che ad Arcore ci fosse un giro di prostituzione sono rimasti in tre ad esserne convinti».


BERLUSCONI? "RIPORTI IL MILAN IN CHAMPIONS LEAGUE". «A Silvio Berlusconi ho chiesto di riportare il Milan in Champions League, nonostante Balotelli...». Così ha risposto Salvini ai giornalisti che hanno chiesto su una eventuale candidatura del presidente dei Forza Italia premier del centro destra alle prossime politiche. «Il nome è l'ultimo dei problemi - aggiunge Salvini - ma alle primarie dico sempre si perchè coinvolgere i cittadini fa sempre bene».


"RENZI PERICOLOSO, SI VADA AL VOTO". «In Italia penso si voterà presto per le politiche perchè le bugie di Renzi hanno le gambe corte». Il leader della Lega ha auspicato «una alternativa al premier perchè lui è un vero pericolo per l'Italia». «La lega - annuncia Salvini -  la prossima settimana farà un congresso a Padova per offrire non accordi politici ma programmi a chi è alternativo a Matteo Renzi». «Sulle riforme l'importante è capire che fa Renzi perchè un giorno è qui e un altro è là. Noi ci stiamo - aggiunge - se si difendono le autonomie locali il territorio e il lavoro, se vogliono riportare tutto allo Stato noi faremo le barricate». Sul Senato Salvini ribadisce: «se serve deve essere eletto, se non serve deve essere chiuso. Le mezze misure alla Renzi, come per le province - conclude Salvini - non servono a nessuno».


VERTENZA ALITALIA. «Speriamo che sia la volta buona perchè il turismo in Italia senza una compagnia all'altezza e gli aeroporti non va da nessuna parte».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X