Catania, migliorano le condizioni della ragazza accoltellata dal padre: sciolta la prognosi

Catania, Archivio

CATANIA. I medici del reparto di rianimazione dell'ospedale Garibaldi centro di Catania hanno sciolto la prognosi per la 14enne accoltellata due giorni fa a San Giovanni la Punta dal padre, Roberto Russo, che ha ucciso anche un altra figlia di 12 anni e poi tentato il suicidio. Lo ha reso noto un bollettino medico diffuso dall'ospedale. «Per quanto concerne il recupero delle condizioni psichiche - si legge nel bollettino - il percorso iniziato all'interno del Reparto di Rianimazione non può considerarsi concluso per la natura del trauma subito».  «Alle dimissioni, che avverranno nei tempi clinici adeguati - conclude - sarà necessario dare continuità all'intervento psicoterapeutico in struttura specialistica adeguata».  La 14enne ha subito una lesione dell'arteria mammaria interna con conseguente copioso sanguinamento che ha richiesto la trasfusione di numerose unità di sangue, oltre ad una lesione all'addome che ha determinato un modesto versamento fluido perisplenico e peripancreatico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X