Catania, adescava e palpeggiava minorenni: arrestato

Catania, Archivio

CATANIA. Adescava minorenni con la promessa di farle guadagnare soldi con dei 'volantinaggì o con iniziative per beneficenza e con la scusa di addestrarle le portava in un garage dove le palpeggiava, tentando di abusare di loro. È l'accusa contestata dalla squadra mobile di Catania a un 27enne arrestato per violenza sessuale aggravata. Le indagini della polizia erano state avviate dopo due denunce di altrettanti genitori di minorenni, che avevano meno di 14 anni, di atti sessuali subiti dalle figlie nella zona di piazza Lincoln da parte di un uomo che le aveva bloccate, baciate e simulato un atto sessuale fino a quando le vittime non sono riuscite a liberarsi da lui e a scappare. La squadra mobile della Questura ha appurato che non erano casi isolati e ha attivato un servizio di sorveglianza nella zona e quando il 27enne è stato individuato e seguito è arrestato in flagranza di reato dopo avere attuato la stessa 'tecnicà con due donne, una delle quali minorenne.  Dopo la contestazione del reato da parte della polizia di Stato, l'uomo è stato condotto nella casa circondariale di Catania.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X