PATERNO'

Dipendenti Ipab, da 19 mesi niente stipendi ma solo acconti

di
Il sindacato preoccupato per la possibile «fuga» dei ricoverati. Siglato l’accordo per i doposcuolisti

PATERNO'. Sbarcano il lunario grazie agli acconti. Da 19 mesi non percepiscolo lo stipendio i 22 dipendenti dell’Ipab di Paternò, che hanno chiesto e ottenuto un inconro in Prefettura. Carmelo Distefano e Luisa Grasso della Cgil, Roberto Prestigiano, Stefano Passarello e Claudio Barone della Uil hanno chiesto al vice prefetto Antonina Latina di sensibilizzare la Presidenza della Regione per garantire il pagamento del debito al Comune che è di circa 80 mila euro, ma anche l’avvio di un tavolo tecnico con il sindaco di Paternò e il vice presidente della casa di ospitalità Corsaro per il rinnovo della convenzione, privilegiando l'Ipab in quanto ente locale, per evitare il dirottamento dei ricoveri verso enti del terzo settore; il mantenimento degli impegni assunti dall’Ipab per alienare i beni immobili, al fine incrementare i ricavi e rilanciare la struttura con nuove iniziative. La riunione aggiornata otto di gennaio.  A Paternò, ieri, è stato intanto sottoscritto l'accordo transattivo fra il Comune e i 20 "doposcuolisti". L'accordo prevede la regolarizzazione della posizione dei lavoratori dentro l’amministrazione. Il Comune pagherà il debito (poco più di un milione), in maniera dilazionata: 10 rate annuali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X