IL FATTO

Nicolosi, minacce al sindaco: arrestata una donna

di
«Inveisce contro Borzì durante un comizio»

NICOLOSI. Arrestata una donna incensurata di 40 anni, residente a Nicolosi, accusata di avere minacciato il primo cittadino nicolosita Nino Borzì. La donna, della quale non sono state fornite le generalità, è stata fermata, nella mattinata di ieri dai carabinieri del locale comando stazione con l’accusa di atti persecutori, resistenza, minacce ed oltraggio a pubblico ufficiale. Era peraltro sottoposta ad ammonimento da parte del Questore per atti persecutori nei confronti sempre del sindaco di Nicolosi, avendolo, in passato aggredito, più volte verbalmente durante i suoi comizi. La donna, giovedì sera, in piazza Vittorio Emanuele, avrebbe inveito ancora una volta contro Borzì, mentre stava rivolgendo alla cittadinanza i suoi auguri di buon anno: la quarantenne avrebbe rivolto al primo cittadino nicolosita frasi offensive e minacce.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X