LA TRAGEDIA

Riposto, si accascia mentre parla con la madre: muore un trentaduenne

di
C.F., un chimico, stroncato da un infarto fulminante

RIPOSTO. Ha destato grande commozione  e si è subito propagata in paese la notizia dell’improvvisa morte di C.F., un 32enne di Riposto, laureato in chimica, morto  perché colto da un infarto fulminante che ne ha stroncato la giovane vita. Il ragazzo, si è improvvisamente accasciato al suolo all'ingresso della sua abitazione di via La Farina, mentre parlava con la mamma. Sul posto sono giunti i sanitari del 118 che hanno fatto il possibile per cercare di salvarlo ed hanno chiesto l’intervento dell’elisoccorso dell’ospedale “Cannizzaro” di Catania.

L’elicottero è giunto ed è atterrato al porto internazionale dell’Etna “Marina di Riposto”, ma è stato inutile, perché la giovane vita era ormai spezzata, nonostante l’inesauribile impegno dei sanitari del 118. I carabinieri intervenuti sul posto, hanno ricostruito la vicenda(l’episodio fatto è avvenuto a pochi metri dalla Stazione) esprimendo vivo cordoglio ai familiari, attoniti, visto che il giovane non aveva mai avuto problemi di salute. C.F., ministrante della Basilica di San Pietro di Riposto, era conosciuto in paese.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X