RANDAZZO

Gli vogliono pignorare il negozio, protesta di un parrucchiere

di
Antonio Magno, alias Tony Gullotto, si è cosparso di benzina quando l’ufficiale giudiziario si è presentato nella sua sala per dare corso al pignoramento

RANDAZZO. Ha minacciato di dare fuoco al suo negozio al piano terra di via Umberto a Randazzo e con esso l’abitazione soprastante, barricandosi nell’edificio. Antonio Magro, alias Tony Gullotto, conosciuto e apprezzato parrucchiere, ha tentato l’azione disperata quando l'ufficiale giudiziario si è presentato nella sua sala con l'esecutore giudiziario delegato dal Tribunale di Catania per procedere al pignoramento della sua proprietà. A questo punto l’artigiano si è versato addosso una bottiglia di benzina, pronto a darsi fuoco. Accanto lui una bombola di gas da fare esplodere. L’intervento dei familiari e dei carabinieri, in particolare del comandante della Stazione, il luogotenente Salvatore Lentini, è valso ad allontanare l'uomo dalla bombola. Maria Anzalone, moglie di Tony Gullotto, ha accusato un malore ed è stata soccorsa dal «118». Tony Gullotto, sessantenne, sposato e due volte papà, ma anche nonno, con una lunga attività artigianale alle spalle, si può dire che da sempre è impegnato nel settore dei servizi alla persona.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X