SERIE B

La neve ferma il Catania sul più bello: Almiron separato in casa e verso l’addio

di
Il tecnico Marcolin cercava la controprova dopo due successi di fila, ora una settimana di tempo per preparare la sfida con il Crotone al Massimino

CATANIA. Solo il maltempo ha fermato la squadra rossazzurra che si era presentata a Modena per allungare la striscia positiva iniziata con due vittorie consecutive al Massimino. Dopo un viaggio avventuroso, e l'impegno di circa quaranta operai che avevano spalato oltre sessanta centimetri di neve, il terreno era rimasto comunque impraticabile. Partita rinviata a data da destinarsi, quindi, e trasferta che è stata concretizzata solo da una seduta di allenamento nel gelo e nel fango del Braglia.

Per la squadra di Dario Marcolin una pausa forzata non troppo gradita, perché gli etnei avrebbero voluto provare in trasferta la formazione del “nuovo” Catania costruito a suon di contratti nel calciomercato di riparazione. Il tecnico etneo era con l'organico al meglio, con la sola eccezione del difensore Schiavi bloccato da una contrattura dalla quale potrebbe guarire da qua alla prossima partita. Il posticipo fissato per lunedì 16, al Massimino contro il Crotone, consentirebbe, infatti, allo staff sanitario di recuperare il calciatore potendo contare su un paio di giorni in più e nel contempo di migliorare la condizione atletica di Raphael Martinho che, dopo due mesi di stop, proprio per la trasferta di Modena era stato riaggregato alla squadra. In ragione del posticipo la squadra riposa due giorni, ieri e oggi per riprendere domani con il doppio appuntamento a Torre del grifo.

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X