CARABINIERI

Da Misterbianco a Carlentini, scoperta la banda dei bancomat: un arresto

di
Quello della notte scorsa in via Porta Siracusa, avvenuto intorno alle 2,30, è il terzo tentativo nell’arco di un mese

CARLENTINI. Volevano rubare un postamat dell'ufficio postale nel centro storico di Carlentini. Quando il furgone con l'ausilio del braccio meccanico è entrato in azione in via Porta Siracusa, è scattato l'allarme ai carabinieri che hanno arrestato uno dei cinque componenti della banda: Giuseppe Musumeci, 49 anni, di Misterbianco.
E' successo, nella notte tra domenica e lunedì, intorno alle 2,30. Il commando era composto da cinque, forse sei, malviventi tutti incampucciati e armati, i quali, dopo aver sfondato la vetrata dell'ufficio postale con un Fiat Iveco 35, risultato rubato a Misterbianco. hanno agganciato con il braccio meccanico la cassaforte, per portarla all'esterno.

Proprio in quel momento è giunta la «Gazzella» dei carabinieri del Nucleo radiomobile della Compagnia di Augusta. Alla vista dei militari dell'Arma, i ladri hanno abbandonato precipitosamente il furgonr per fuggire, a bordo di una Alfa Romeo «147» rubata sabato sera a Francofonte.
Così, i carabinieri dopo un inseguimento hanno bloccato e arrestato Giuseppe Musumeci, noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio, che è sceso dalla vettura inseguita. Il catanese ha financo aggredito un carabiniere allo scopo di fare guadagnare tempo ai complici in fuga. La conseguente battuta effettuata da decine di carabinieri ha consentito di recuperare l’Alfa «147» impiegata dai malviventi per il colpo.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook