SERIE B

Catania, continua la preparazione pensando a Leto

di

CATANIA. Modena-Catania sarà recuperata martedì 10 marzo alle ore 18,30. Lo ha comunicato la Lega professionisti. Decisione che è arrivata, quindi, tutto sommato in tempi brevi, quando la stessa Lega si era riservata di comunicare la nuova data entro quindici giorni dal rinvio della partita dovuta all'impraticabilità del campo del "Braglia" a causa dell’abbondante nevicata. Ieri, intanto, è continuata la preparazione dei rossazzurri in vista del posticipo che la sera di lunedì prossimo porrà di fronte, al «Massimino» gli etnei al Crotone, ultimo in classifica. Ma tra le due squadre ci sono appena tre punti di differenza, anche se il Catania deve recuperare, appunto, la partita contro il Modena. E fa pensare questo minimo scarto tra il fanalino di coda ed una formazione che, comunque, nelle ultime due partite ha ottenuto sei punti. Sarebbe bastato, infatti, anche un mezzo passo falso interno e la squadra di Marcolin, nonostante la rivoluzione in organico e la ripresa significativa sul piano tattico, sarebbe lì, in fondo alla classifica. Un segnale evidente di quanto sia corta, cortissima la classifica della serie B.  Purtroppo, l'handicap accumulato dagli etnei nel girone d'andata è pesante e non potrà di certo essere smaltito in poche giornate, ma la speranza è che il "nuovo" Catania ingrani la marcia giusta ed esca alla distanza. Ieri, intanto, seconda giornata d'allenamento, per i rossazzurri, in vista della sfida al Crotone: nella fase iniziale della seduta pomeridiana, consueto avvio con la messa in azione ed il riscaldamento tecnico. Successivamente, mister Marcolin ha disposto e diretto esercitazioni tattiche ed una partita a metà campo, concedendo alle squadre la possibilità di segnare una rete attaccando da una parte e dall'altra e sollecitando così l'attitudine al cambio di direzione. Nell'ultima parte dell'allenamento, nuove partitelle negli spazi stretti, lavoro a pressione e stretching conclusivo. Oggi e domani appuntamento pomeridiano a Torre del grifo. Ansia per Leto, rimasto ferito in Argentina dopo essere stato colpito da un manubrio dei pesi.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X