IL CASO

Neonata morta a Catania, i familiari: vogliamo giustizia

CATANIA. Intanto il dolore travolge i familiari della piccola.  "E' inconcepibile, quello che è successo è inconcepibile...". Così Giusi  C., la nonna paterna della piccola Nicole, morta su un'ambulanza che la trasportava in ospedale per mancanza di posti alle Utin di Catania. Che avanza il sospetto che "dall'1 alle 4 si sia perso del tempo prezioso, forse i medici non si sono accorti che stava male, e per questo non hanno accelerato". Al telefono la nonna chiede "giustizia e sapere se c'è stata negligenza, noi lo vogliamo sapere e ne abbiamo il diritto...".

La piccola Nicole era la primogenita di Andrea e Tania, giovani sposi da due anni. Vivono a Gravina di Catania. Lui, che ha presentato la denuncia ai carabinieri, lavora in un bar, lei invece è casalinga. Non parlano con i giornalisti nella clinica Gibiino. Si fa portavoce il loro legale, avvocato Giuseppe Miceli che dice: "Aggiorniamoci a tra qualche giorno perché questo non è il momento di commentare. Non possiamo dire alcunchè - aggiunge - ma vi prego di rispettare il dolore della famiglia".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook