IL CASO

Catania, centro storico: la variante in otto mesi

di

CATANIA. "Avrei preferito poter parlare di Piano regolatore, ma l'idea dell'amministrazione è un'altra e bisogna rispettarla. Entro l'estate, anche prima, sarà invece in Consiglio la variante per il centro storico. Darà una bella spinta all'economia cittadina, all'edilizia". Rosario Gelsomino, presidente della commissione Urbanistica e consigliere di maggioranza a Palazzo degli Elefanti, sottolinea i "lavori in corso" per la definizione di uno strumento che, si spera, potrà rianimare il settore delle costruzioni. Anche l'assessore Salvo Di Salvo, sabato, aveva parlato della variante presentandola come un atto tra i più importanti di questo 2015. "Per adesso, comunque, noi abbiamo solo una bozza. Dovremo, quindi, aspettare che la Giunta ci mandi l'atto definitivo. Intanto, sono arrivate alcune osservazioni da privati che gli uffici devono valutare".  A proposito di uffici, l'esponente di Articolo 4 conferma quanto già aveva dichiarato Di Salvo, replicando a Enzo Parisi. Il rappresentante di opposizione, eletto nella civica Grande Catania, aveva denunciato "ritardi" nella firma di licenze e concessioni, puntando il dito contro la burocrazia. Rosario Gelsomino dissente dal collega: "Non mi risulta nulla del genere. Mai ricevuto segnalazioni di questo tipo".

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook