VIGILI DEL FUOCO

Biancavilla, incendio nello stabilimento di Sicil Sapori

di
Mega rogo nella notte. Fabbrica in ginocchio. Un centinaio i disoccupati . Fiamme a Piano Tavola

BIANCAVILLA. L'ombra del racket nell'incendio che la notte scorsa ha praticamente distrutto il capannone della Sicil Sapori di Biancavilla. Si tratta di una società specilizzata nella lavorazione e commercializzazione di agrumi, con sede lungo la Sp 44, in contrada Piano Rinazze. A tale deduzione investigativa, pare che i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Paternò e della Stazione di Biancavilla siano giunti analizzando alcuni elementi della vicenda.

I danni sono ingenti. Si parla di una stima non inferiore a un milione di euro. Le fiamme hanno divorato tutto, quello che si trovava all’interno dell’azienda. Massiccio l’intervento delle squadre di vigili del fuoco partite dai distaccamenti di Paternò, Adrano, Maletto e dallo stesso comando Provinciale di Catania, che hanno cercato di fronteggiare le possenti il fronte di fuoco. Andata gravemente danneggiata la struttura, distrutti i macchinari e la catena di lavorazione. Il rogo è partito poco prima delle 2,30 di ieri, sviluppandosi dalla parte esterna del magazzino dove sono accatastate le cassette degli agrumi e il materiale di imballaggio. La natura altramente infiammabile di tale materiale ha rapidamente alimentato le fiamme che si sono estese nella struttura danneggiandola. Il rogo si è sviluppato nella parte non coperta dalle telecamere del sistema di videovigilanza. L’azienda è rimasta chiusa per l'intero fine settimana. Oltre ai lavoratori direttamente impiegati, un dozzina, c'è da considerare il vasto indotto: alcune centinaia di unità.

ALTRE NOTIZIE NEL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X