Rapinano un supermercato a Catania, poliziotti si fingono clienti e li arrestano: il video del colpo

CATANIA. La polizia ha arrestato due catanesi, Dario Platania 32 anni e Francesco Finocchiaro18 anni, per rapina aggravata a mano armata in concorso tra loro ai danni di un supermercato cittadino e anche per resistenza a pubblico ufficiale. In particolare, nell'ambito dei servizi di prevenzione dei reati predatori con particolare attenzione alle rapine degli esercizi commerciali, la sezione Contrasto al crimine diffuso della Squadra Mobile etnea ha effettuato dei servizi di appostamento presso un supermercato della zona di Ognina-Picanello, recentemente oggetto di numerose rapine.

Alle 19:20 circa dello scorso 20 febbraio due individui, completamente travisati, facevano irruzione all'interno di una delle due strutture dove era in atto il servizio di appostamento degli agenti, per poi raggiungere la cassa. Uno dei due malviventi ha puntato una grossa pistola automatica identica a quelle in dotazione alle Forze dell'ordine alla cassiera e ha prelevato sotto la minaccia dell'arma il denaro contenuto nella cassa. A questo punto gli uomini dei Condor hanno affrontato i rapinatori qualificandosi subito ma nonostante l'alt polizia i ladri hanno provato a scappare con uno degli agenti che è riuscito a bloccare la fuga del rapinatore armato poi identificato per Francesco Finocchiaro provvedendo immediatamente a disarmarlo dopo una violenta colluttazione. L'altro rapinatore, identificato per Dario Platania, è stato anche lui bloccato e ammanettato nel piazzale antistante il supermercato dopo una violenta colluttazione. L'arma usata per la rapina, una pistola a salve calibro 92, rimasta a terra davanti l'ingresso dell'edificio è stata recuperata.

Il denaro rubato, 370 euro contenuti in un sacchetto di plastica bianco è stato restituito. Oltre alla pistola a salve sono stati sequestrati ai due rapinatori anche uno scalda collo in tessuto nero ed un passamontagna nero in lana con visiera rigida usati per il travisamento. I due sono stati tradotti presso la Casa Circondariale di Piazza Lanza a Catania. Sono in corso indagini finalizzate ad accertare eventuali responsabilità dei due malviventi in precedenti rapine commesse ai danni dello stesso supermercato e di altri esercizi commerciali dove è stato utilizzato lo stesso "modus operandi".

© Riproduzione riservata

TAG: ,

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook