DITELO A RGS

Paternò, immigrati senza viveri e coperte: solidarietà dai social network

di
Le associazioni si sono mobilitate per cercare sostegno

PATERNO'. Solidarietà attraverso i social network, Sms e Whatsapp con l'obiettivo di trovare vestiti, coperte e cibo a lunga conservazione per gli extracomunitari dentro le baraccopoli. Si tratta di una iniziativa messa in atto dalle associazioni di volontariato e dalla Caritas di Paternò per dare una risposta immediata ai disagiati. E della richiesta di aiuti avanzata con l'utilizzo del social network se ne è parlato ieri nel corso della trasmissione: «Ditelo a Rgs«, il programma che va in onda dalla frequenza di Radio Giornale di Sicilia. A dialogare con i conduttori in studio Salvatore Fazio e Agostino Di Stefano, il presidente dell'Apas, Salvatore Pappalardo.

«Una quarantina di extracomunitari - dice - erano alloggiati in baracche di fortuna - il freddo e la pioggia di questi giorni li ha messi a dura prova. Abbiamo coinvolto i cittadini in questa iniziativa invitandoli a donare coperte e scarpe, perché erano arrivati a Paternò senza nulla; solo i vestiti che avevano addosso. Questa iniziativa è stata diffusa utilizzando i social network e più arcaiamente il semplice ”passaparola”. Così abbiamo distribuito oltre 100 coperte, scarpe, vestiti e altro ancora».

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X