POLIZIA

Gli "insidia" ragazza, martellate in testa a un mauriziano a Catania

La vittima, che ha limitato i danni grazie al fatto che indossava un casco da motociclista, è stato medicato nell'ospedale Vittorio Emanuele

CATANIA. Avere 'insidiato' la ragazza di uno di loro: per questo motivo, a Catania, un mauriziano di 47 anni, Leckram Bhoyro, e un bengalese di 57, Dipu Mondal, avrebbero colpito a martellate in testa un mauriziano, che indossava il casco, danneggiando anche la sua moto. I due aggressori sono stati bloccati dall'equipaggio delle volanti della polizia di Stato e arrestati per tentativo di omicidio.

La vittima, che ha limitato i danni grazie al fatto che indossava un casco da motociclista, è stato medicato nell'ospedale Vittorio Emanuele, dove è stato giudicato guaribile in 10 giorni per contusioni varie e ferite sparse al volto. Secondo la ricostruzione della polizia, l'agguato sarebbe stato motivato dalla vendetta: i due ritenevano che l'uomo avesse 'insidiato' la compagna del suo connazionale mauriziano Bhoyro. Dopo l'arresto gli indagati sono stati trattenuti in camera di sicurezza in attesa del processo per direttissima.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X