COMUNE

Piazzale dedicato a "Cannavò" a Catania: è scontro politico

di
Area Popolare ha contestato l’intitolazione all’ex direttore della «Gazzetta», ricordando le polemiche con il club di Massimino. La replica di Elisabetta Vanin

CATANIA. Doveva essere il «Candido Day». È diventato un caso politico, che riapre vecchie ferite legate alla radiazione del Calcio Catania di Angelo Massimino. L’intitolazione di piazzale Oceania all’ex direttore della «Gazzetta dello Sport», Candido Cannavò, è stata infatti contestata ieri dai consiglieri del gruppo di opposizione Area Popolare: «L’amministrazione Bianco — hanno scritto in una nota Manlio Messina, Tuccio Tringale, Salvo Giuffrida, Salvatore Tomarchio e Carmelo Sgroi — pensa a fare fumo intitolando il piazzale Oceania a Candido Cannavò, tra l’altro con il rossazzurro (il direttore, sorridente, è raffigurato in un murales nel quale sono stati usati anche i colori della città, ndr). È giusto ricordare, però, che nel 1993 Cannavò attaccò duramente il cavaliere Massimino e il Calcio Catania».

Manlio Messina e gli altri, quindi, criticano il primo cittadino: «È nostro dovere morale evidenziare che, a pochi passi dallo stesso piazzale, degrado e inciviltà la fanno da padrona. Il tutto proprio davanti una nostra scuola, frequentata da nostri bambini che giornalmente sono costretti a vedere questo schifo».

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X