SERIE B

Catania, Marcolin recupera solo gli squalificati

di
Rientrano Schiavi, Escalante e Maniero. Qualche dubbio per Belmonte e Calaiò, tenuti a riposo per problemi muscolari, per i quali è possibile non correre rischi

CATANIA. Contro lo Spezia per dare continuità al pareggioe sterno di Bari, ma nel modo migliore: puntare cioè ai tre punti. Non ci può essere altro obiettivo per il Catania, nel prossimo incontro in programma domani al «Massimino», soprattutto dopo la sconfitta interna contro il Frosinone.

La classifica resta sempre difficile per i rossazzurri, anche se il punto ottenuto a Bari ha un valore psicologico più che matematico. Insomma, è stato sfatato il tabù che gli etnei debbano tornare dalle trasferte sempre bastonati. Così non è stato, nonostante Dario Marcolin abbia dovuto schierare una formazione largamente rimaneggiata. Un pò la ritrovata verve di Rosina e compagni, un pò per i problemi del Bari, un'altra grande rimasta delusa da questo campionato, e alla fine ne è venuto un pareggio amaro, perché nel finale è arrivata la rete rocambolesca dei biancorossi, a causa di un clamoroso errore di valutazione commesso in area da Sciaudone. Adesso, però, bisogna concentrarsi sullo Spezia, una formazione che la classifica colloca non molto avanti rispetto alla posizione degli etnei: settimo posto.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X