SERIE B

Gillet, il Catania ora è in buone mani

di
L’arrivo del portiere ha garantito esperienza e sicurezza ad un reparto mai adeguatamente blindato negli ultimi anni

CATANIA. Attacco un po' meno prolifico, nonostante i due pezzi da novanta, Calaiò e Maniero, difesa, in compenso, più blindata, con il pacchetto arretrato quasi completamente rinnovato a gennaio, a cominciare dall'arrivo del portiere belga Jean Francois Gillet, già dato per vicinissimo al Catania nell'estate scorsa, quando stava per scontare la squalifica per omessa denuncia. Che il rapporto con il Torino fosse già in esaurimento s'era capito da tempo, poi dopo un semestre ancora in granata il trasferimento a Catania è diventata realtà.

Gillet ha garantito esperienza e sicurezza ad un reparto che nelle ultime stagioni, tra Andujar e Frison, capaci di ottime prestazioni ma anche di incredibili papere, non è mai stato adeguatamente blindato. Nel girone d'andata di questo campionato, poi, hanno inciso gli infortuni in serie (Sannino si è ritrovato in alcune occasioni senza neanche quattro difensori di ruolo) e le squalifiche con la susseguente rotazione infinita della retroguardia che non ha mai avuto continuità di schieramento e, di conseguenza, di rendimento. Difesa colabrodo, quindi, come sottolineano le statistiche, ma che in queste ultime giornate ha sicuramente migliorato la sua permeabilità.

Leggi la versione integrale e le altre notizie in edicola o sul giornale digitale CLICCA QUI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X