L'ASSESSORE ALLA SANITA'

Nicole, l'assessore Borsellino: "La verità verrà fuori"

"Io credo che sia un dovere di tutti, anche della casa di cura Gibiino, non avanzare ipotesi", dice

CATANIA. «Io credo che sia un dovere di tutti, anche della casa di cura Gibiino, non avanzare ipotesi. La verità verrà fuori dall'indagine dell'autorità giudiziaria. Questo è un rispetto che io esigo per il sistema sanitario nel suo complesso e per gli operatori che vi lavorano». Lo ha affermato l'assessore alla Salute della Regione Siciliana Lucia Borsellino rispondendo ai giornalisti a Catania, a margine dell'inaugurazione del Centro di Accoglienza Oncologico e del Week Surgey dell'ospedale Garibaldi Nesima, che le chedevano un commento alla nota con la quale la Clinica Gibiino ha affermato ieri che la piccola Nicole non è morta nella casa di cura ma sull'ambulanza che la trasportava a Ragusa. Ieri la clinica in una nota aveva scritto che «la piccola Nicole non è morta nella casa di cura, ma sull'ambulanza che la trasportava all'ospedale di Ragusa. Alla luce di false e infamanti notizie».

«Sotto questo profilo - annunciano dalla clinica - è stato dato mandato ai nostri legali di intraprendere le dovute azioni legali nei confronti di giornalisti e testate che hanno diffuso la notizia. Notizie imprecise e totalmente infondate - si legge in una nota della casa di cura - ledono profondamente l'immagine che la nostra struttura ha costruito onestamente in oltre mezzo secolo di proficua attività nonchè il lavoro di decine di professionisti, mettendo a serio rischio la serenità e il futuro lavorativo di tutto il personale. Confidiamo - conclude la nota - nel lavoro svolto dalla magistratura e ci auguriamo che al più presto venga fatta chiarezza sull'intera vicenda».

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X