IL CASO

"Commissione Nicole", task force contro la malasanità

Dopo la morte della neonata catanese

CATANIA. Il ministro della Salute Beatrice  Lorenzin lo aveva annunciato subito dopo la morte della piccola Nicole, la bimba deceduta in Sicilia, e ieri ha firmato il  decreto istitutivo della prima «Unità di crisi permanente per il  coordinamento degli interventi urgenti in caso di gravi eventi  verificatisi nell'erogazione di prestazioni da parte del  Servizio Sanitario Nazionale».

«L'attivazione dell'Unità di crisi permanente permetterà di  rendere più efficace e tempestiva l'azione degli organismi  ministeriali e delle altre istituzioni coinvolte nonchè di  programmare nel lungo e medio periodo gli interventi correttivi  e sostitutivi necessari, e pertanto prevenire fenomeni di  malpractice dovuti a disorganizzazioni, ritardi o omissioni di  enti o persone operanti nell'ambito del SSN», spiega una nota   il ministero della Salute.

L'Unità di crisi è presieduta dal ministro o da un suo  delegato e ne fanno parte in rappresentanza delle Regioni  l'assessore regionale Antonio Saitta; il Commissario dell'ISS  Gualtiero Ricciardi, il Comandante del Nas, il Direttore  Generale di Agenas, il Direttore Generale della programmazione  sanitaria del Ministero della salute.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X