IL CASO

Intimidazioni Acireale, Bianco: "Trovare subito i responsabili"

Nel mirino degli avvertimenti il sindaco di Acireale, Roberto Barbagallo, e il deputato regionale, Nicola d'Agostino. Una riunione del Comitato provinciale dell'Ordine e della Sicurezza Pubblica dedicata alla sicurezza degli amministratori locali si è svolta nella prefettura di Catania

ACIREALE. Il sindaco di Acireale Roberto Barbagallo e il deputato regionale Nicola d'Agostino sono intervenuti con una nota in merito agli atti intimidatori subiti la notte scorsa. «È un doppio segnale, un 'avvertimento che qualcuno ha voluto - ha detto Barbagallo - far arrivare a me e all'onorevole D'Agostino». «Gli inquirenti - ha continuato Barbagallo - stanno lavorando e le indagini spero possano darci presto risposte certe, ma è chiaro che si tratta di azioni molto forti e violente. Stiamo facendo in modo di riportare ordine, di combattere ogni forma di abusivismo, di far rispettare le regole e tutelare chi paga le tasse».

Sulla vicenda è intervenuto anche il presidente del Consiglio nazionale dell'Anci e sindaco di Catania, Enzo Bianco: Chi tocca il sindaco di Acireale Roberto Barbagallo o il deputato regionale Nicola D'Agostino tocca tutti noi, tocca il sistema civile e democratico». "Considero intollerabile - ha aggiunto Bianco - che, dopo l'attentato incendiario all'automobile del sindaco di Acireale di qualche settimana fa, questi criminali abbiano posto una bomba carta nell'automobile della moglie di Barbagallo". »Altrettanto sconvolgente e di chiaro stampo mafioso - ha proseguito - è stata l'intimidazione a Nicola D'Agostino. Per questo ho personalmente chiamato il Capo della Polizia, prefetto Alessandro Pansa, e il questore di Catania Marcello Cardona. Entrambi hanno ben chiara la gravità dell'accaduto e hanno assicurato il massimo impegno per trovare i responsabili dei due gesti«.

Intanto "massima attenzione delle forze di polizia per garantire una adeguata cornice di sicurezza alle amministrazioni comunali impegnate nella gestione di delicate dinamiche socio-economiche e chiamate ad affrontare correlate complesse problematiche». Lo ha assicurato il viceprefetto vicario di Catania ai sindaci di Acireale ed Aci Castello, Roberto Barbagallo e Filippo Drago, che hanno preso parte nella Prefettura di Catania ad una riunione del Comitato provinciale dell'Ordine e della Sicurezza Pubblica dedicata alla sicurezza degli amministratori locali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X