CATANIA

I sindacati: "Lo stabilimento Pfizer in costante smantellamento"

Lo dicono i segretari provinciali di Filctem Cgil (Giuseppe D'Aquila e Giovanni Romeo), Femca Cisl (Giuseppe Coco), Uiltec Uil (Alfio Avellino) e Ugl chimici (Angelo Mirabella), insieme alla segretaria confederale della CGIL di Catania (Margherita Patti), che ieri hanno presieduto una riunione unitaria dei propri direttivi per discutere dello stabilimento della Pfizer di Catania

CATANIA. «Chiediamo un incontro urgentissimo con la direzione di Pfizer presso la sede catanese dell'associazione degli Industriali, e un confronto con le istituzioni locali. Siamo preoccupati per le sorti dello stabilimento Pfizer già a breve termine». Lo dicono i segretari provinciali di Filctem Cgil (Giuseppe D'Aquila e Giovanni Romeo), Femca Cisl (Giuseppe Coco), Uiltec Uil (Alfio Avellino) e Ugl chimici (Angelo Mirabella), insieme alla segretaria confederale della CGIL di Catania (Margherita Patti), che ieri hanno presieduto una  riunione unitaria dei propri direttivi per discutere dello stabilimento della Pfizer di Catania, «a seguito delle forti preoccupazioni sulle prospettive a breve termine».

«Lo stabilimento da anni sta subendo un processo di smantellamento graduale e costante - si legge in una nota unitaria firmata dai segretari - con un consistente indebolimento della forza lavoro, seppure reso volontario dall'impegno negoziale di sindacati territoriali ed RSU, e lo smembramento dello stabilimento in tre tronconi di cui uno, quello che per anni è stato il centro di eccellenza del sito, il Centro ricerca, ceduto tramite un'operazione spregiudicata ad un sedicente imprenditore dedito alla pura speculazione e senza alcun interesse per gli aspetti produttivi ed occupazionali. Dal lontano 2009, da quando cioè è stata annunciata e poi attuata l'acquisizione, a livello mondiale, di Wyeth da parte di Pfizer, noi abbiamo denunciato costantemente la nostra preoccupazione verso quello che si delinea come un processo di disimpegno della multinazionale americana dal territorio catanese».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook