CATANIA

Calaiò è guarito ma Marcolin non vuole rischiarlo

di
La decisione se portarlo o meno a Latina, verrà presa all’ultimo momento. Potrebbe scendere in campo, ma c’è il rischio di compromettere la guarigione in tempi brevi
Calcio, catania calcio, serie b, Catania, Qui Catania
Emanuele Calaiò

CATANIA. Un altro dubbio per Dario Maroclin. Se la settimana scorsa il tecnico rossazzurro doveva scegliere chi escludere tra Castro e Rosina, per poi scegliere - coraggiosamente e saggiamente di schierare entrambi - adesso il dubbio è un altro è riguarda Emanuele Calaiò. Rischiarlo o non rischiarlo? Il bomber è uscio anzitempo contro il Trapani, dopo una prestazione generosissima, per un problema al polpaccio che in settimana non è stato completamente risolto.

Potrebbe anche scendere in campo, ma il rischio di compromettere una completa guarigione in tempi brevi. La partita contro il Latina, pari grado, è un'altra tappa importante sulla via della salvezza, ma nel rapporto rischio-benefici, conviene stressare Calaiò?
La prudenza, questa volta, potrebbe essere consigliabile, mentre contro il Trapani suggerivamo ben altra atteggiamento, poi condiviso e risultato premiante. A Latina, invece, Marcolin potrebbe schierare una formazione più equilibrata e pur sempre competitiva. Maniero, promosso prima punta, potrebbe essere affiancato da Castro che ha ritrovato con continuità la porta avversaria (quattro centri da gennaio).

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook