CATANIA

Rifiuti a Misterbianco, il sindaco fa ricorso al Tar contro la Regione: "Annullare proroghe"

Lo rende noto l'ufficio stampa del Comune, sottolineando che la discarica «dichiarata illegittima nel luglio del 2014, andava chiusa»

 MISTERBIANCO. Il sindaco di Misterbianco Nino Di Guardo ha presentato ricorso al Tar di Catania contro la Regione Siciliana chiedendo l'annullamento delle continue proroghe emesse dal Presidente della Regione Rosario Crocetta che consentono lo scarico dei rifiuti nella discarica di Motta Sant'Anastasia.

Lo rende noto l'ufficio stampa del Comune, sottolineando che la discarica «dichiarata illegittima nel luglio del 2014, andava chiusa». «È veramente insopportabile - afferma Di Guardo - che a parole il Presidente Crocetta dice di perseguire la legalità ma poi nei fatti questa viene calpestata ed umiliata. Noi siamo stati pazienti ma adesso la pazienza ha raggiunto il culmine e chiediamo con forza che questa vergogna abbia finalmente fine».

Il Comune rileva che «nel luglio del 2014 la Regione aveva disposto la chiusura della discarica, gestita dalla Oikos in Contrada Valanghe d'Inverno, non rinnovando l'istanza di rinnovo». «Da quel momento - continua la nota - la ditta Oikos era stata incaricata di produrre il progetto per la chiusura ma da oltre quattro mesi la Regione non solo non approva il progetto, scrivendo così la parola fine, ma al contrario emette mensilmente ordinanze con le quali si autorizza il continuo abbancamento dei rifiuti in discarica, senza nel contempo dare attuazione al piano regionale dei rifiuti in Sicilia approvato nel luglio del 2012».

«C'è un limite a tutto - continua Di Guardo - la Regione continua ad operare nella illegittimità scaricando rifiuti in una discarica che non ha i requisiti ed a subirne le conseguenze sono gli abitanti che la discarica se la trovano dietro la porta del centro storico. Noi non ci fermeremo fino a quando la discarica non sarà completamente chiusa e per questo che abbiamo deciso di impugnare le ultime ordinanze del presidente della regione Crocetta».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X