SERIE B

Il Catania ha cominciato a fare sul serio, ma è troppo tardi

di
La zona a rischio è ormai lontana ma i play-off sono una missione impossibile

CATANIA. Da una pari grado all'altra: dal Latina, colpito e affondato, in trasferta, alla Ternana, da colpire e affondare al «Massimino», per lasciare un'altra formazione alle spalle. Con l'autostima a mille, una buona condizione atletica e un apprezzabile gioco, soprattutto sul piano della concretezza e l'organico non più decimato da squalifiche e infortuni, il Catania può guardare in avanti. La zona a rischio si allontana giornata dopo giornata, la paura ha lasciato spazio all'entusiasmo che è la causa e l'effetto di una striscia positiva di quattro vittorie consecutive, due in trasferta. Un dato che ci riporta al più bel Catania dei record, quello di Montella e di Maran, tanto per intenderci. Dodici punti in un mese hanno cambiato le prospettive della squadra rossazzurra che adesso può guardare in avanti, senza staccare i tacchetti da terra, ma con speranza, senza porsi obiettivi assoluti, che potrebbe provocare altre ricaduto psicologiche, ma con la convinzione di poter fare meglio e conquistare posizioni più confacenti al blasone.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X