SERIE B

Catania raggiunto nei secondi finali, col Livorno è solo 1-1

La gara è stata condizionata dal gran caldo e agli etnei non è servito il 'sacrificio' del tecnico Marcolin di indossare la sciarpa 'portafortuna' di Sinisa Mihajlovic

CATANIA. Una beffa per il Catania, un sospiro di sollievo per il Livorno. Col fiatone e le gambe pesanti, gli etnei giungono a un passo dalla vittoria che avrebbe consentito loro di archiviare definitivamente la pratica salvezza ma non tagliano il traguardo ormai vicino venendo acciuffati in extremis da un avversario che resta in zona play off.  Essere raggiunti al 5' di recupero a causa di un rigore molto contestato non può che bruciare. I rossazzurri, però, contribuiscono a propiziare un epilogo del genere rinunciando a giocare nella seconda metà della ripresa, quando Panucci cambia assetto schierando una formazione più offensiva con Galabinov di punta accanto a Vantaggiato e Jelenic largo a sinistra.

Marcolin replica rilevando Rosina con Capuano e passando alla difesa a cinque. Mossa che porta i padroni di casa a rintanarsi nella propria metà campo subendo l'offensiva di un avversario che sino a quel punto aveva cercato di prendere l'iniziativa senza però rendersi pericoloso, eccezion fatta per un tiro di Jelenic toccato da Sauro e spedito in corner da Terracciano a metà del primo tempo. Passato in vantaggio con uno spunto di Sciaudone, lesto a raccogliere sotto porta un assist di Mazzotta ben imbeccato da Coppola, ma poco presente in avanti a causa di ritmi troppo lenti e vistose difficoltà nel far ripartire l'azione, il Catania finisce così sotto assedio concedendo campo e pericolosità ai livornesi.

I tentativi di Jelenic, Luci, Galabinov e soprattutto Vantaggiato (botta di poco alta e colpo di testa alzato in angolo da Terracciano) non sono casuali e fanno da preludio al rigore decretato da Mariani, duramente contestato dai padroni di casa per aver sorvolato su un tocco di braccio in area dello stesso Vantaggiato pochi istanti prima dell'intervento di Schiavi su Luci sanzionato con il penalty: Vantaggiato trasforma con una botta centrale facendo esplodere la rabbia catanese (Gyomber verrà espulso a partita finita per proteste) e alimentando i rimpianti per una partita che è un pò l'emblema della stagione rossazzurra.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook